venerdì 25 ottobre 2013

Huawei E5220 Mobile WiFi. Arrivato, prima accensione e prove

Arrivato finalmente l'oggetto di comprato in questa occasione.
Come si vede in foto sembra quasi una saponetta. Nella confezione oltre il router è presente la batteria da 1150 mAh, il cavo per la ricarica, lungo (non più di 15 cm, ma compatibile con il caricabatteria standard di un cellulare) ed un piccolo libretto di istruzioni (solo in inglese).

Lo ho comprato su Internet da un venditore tedesco, sul sito italiano di Huawei il dispositivo non è presente, lo trovo invece quì sul suo sito internazionale.In ogni caso sul sito oltre le solite specifiche tecniche già presenti sul sito del venditore, trovo nell'area support il file in formato pdf del libretto di istruzioni (Quick Start) e un software il cui nome è Mobile_DoctorV2, presente sul sito italiano cercando il prodotto e5331, che a me sembra identico al e5220.
Il router può ospitare una SIM che ci darà la connessione ad internet e poi può condividere questa connessione con il WiFi e tramite la porta USB utilizzata anche per la ricarica.
La parte posteriore del router è anche il coperchio della batteria. Nella parte interna del coperchio è presente un adesivo con su scritto nome della rete (SSID) e password (WIFI KEY) di default. Fondamentali per la prima connessione, poi consiglio, come al solito di sostituirli.
Collegando il router al computer vedremo in pochi secondi apparire un nuovo disco in gestione risorse. Si tratta della sua piccola memoria che contiene un non meglio precisato software.
Connettendosi poi al WiFi, andando con il browser all'indirizzo 192.168.1.1 si accederà alla configurazione del dispositivo. L'utente e la password per collegarsi a tale pagina, le chiederà il browser, di default sono admin. Dopo un minuto circa di inattività il nostro browser farà logout in autonomia. La pagina di configurazione è in inglese, ma agendo sulla voce Language si può cambiare in italiano.
La prima pagina ci da 4 scelte: Log Out, Quick Setup, SMS e Status.
Log Out: ci darà la possibilità di chiudere la sessione di configurazione. E' sempre preferibile uscire in questo modo, piuttosto che chiudere la pagina del browser.
Quick Setup (Configurazione Rapida): Ci permette di impostare velocemente l aperte WiFi e la parte 3G.  Le impostazioni che ci interessa modificare sono, nela prima schermata disponibile: Profilo (un nome mnemonico di ciò che stiamo impostando, io ho dato il nome del provider della rete 3g che sto usando, Coopvoce), Utente (se richiesto dal provider, nel mio caso non ho messo nulla), Password (se richiesto dal provider, nel mio caso non ho messo nulla), APN indicare il nome dato dal provider e se lo stesso è dinamico o statico ( nel mio caso ho scelto statico e ho messo web.coopvoce.it). Dopo ho cliccato su avanti e mi è apparsa la configurazione del WiFi. In questo caso ho modificato solo il SSID e la key. Preferisco sempre togliere i valori di default e inserirne di miei, che riesco a ricordare da una parte e se messi con criterio più difficili da trovare. A questo punto cliccando su avanti il router si è riavviato, ho dovuto reimpostare la connessione WiFi sul PC, perché era cambiato sia il nome della rete che la sua password. E da li ho cominciato a navigare tranquillamente.
SMS: Da accesso alla gestione degli sms scambiati con tale SIM, talvolta bisogna consultarla per vedere se il provider ci ha scritto qualcosa. Se abbiamo messaggi da leggere ci sarà un icona di notifica accesa (a forma di busta) sulla parte superiore del router.
Stato: Troveremo al suo interno degli indicatori (io li ho trovati un po troppo pochi) riguardo il segnale 3g ricevuto ed il segnale WiFi emesso).

In conclusione sono soddisfatto dell'acquisto. La configurazione è stata, per me, semplice ed intuitiva. La navigazione, testata sia da PC che da Tablet è stata soddisfacente. Uniche controindicazioni che ho riscontrato sono riguardo la gestione del router, a mio avviso un po' scarna, quindi comoda per gli utenti inesperti ed il cavo per caricare l'apparato un po' corto (problema risolvibile comunque con un caricabatterie da cellulare che abbia la porta microusb (come da standard europeo). Molto comoda la possibilità di condividere la connessione dati anche via USB. Mi viene in mente una situazione in cui in casa ci troviamo con un computer desktop (senza WiFi) e diversi dispositivi WiFi(Cellulare, Tablet, SmartTV ...). Potremmo collegare il PC via USB e gli altri via WiFi creando un unica rete domestica.

Dimenticavo la notizia importante che ho trovato il tutto perfettamente compatibile con la scheda CoopVoce.