lunedì 24 novembre 2014

Un semplice metodo per proteggersi dai malware USB

Leggevo questo articolo e intanto nella mia testolina sentivo una vocina "ANCORA ????"
In effetti è tanto, si sono anni, che si legge in giro di questo tipo di infezioni, ma non sarebbe più facile proteggersi a priori?
Il 90 % delle volte che colleghiamo il nostro smartphone, o lettore MP£, o Tablet, o .... lo facciamo per caricarlo e non per spostare dati ... a questo punto perchè non proteggerci con un pratico CONDOM almeno in questi casi?

Basterebbe nel nostro caso fornirci di due tipi di cavi USB, uno che porti i dati e uno che porti solo energia elettrica.
Come si può leggere riguardo allo standard USB esso connette, in genere 4 cavi, ma solo il rosso ed il nero portano corrente, gli altri portano i dati.
Per risolvere il problema si può comprare un cavo che porti solo corrente, se ne possono trovare diversi su Amazon, oppure vanno bene quei cavi multi connettore che si trovano in giro.
Oppure si può cannibalizzare un cavo USB e modificarlo, come spiegato ad esempio quì, ciò renderà la ricarica del dispositivo anche più veloce.