venerdì 19 dicembre 2014

Arrivato Huawey Ascend G620S

Come scritto qualche giorno fà è arrivato il telefono per la zia.
La confezione, come abituati negli ultimi anni è piccola e poco ingombrante, ma andiamo all'analisi di ciò che è arrivato, la curiosità non mi ha permesso di dare alla zia il telefono "vergine".


Aperta la scatola appare subito il telefono che noto di dimensioni generose, insieme ad esso è presente un manuale cartaceo, caricabatterie, cavo USB e auricolari.
Manuale: in tante lingue tra cui l'italiano, contiene le informazioni "legali" sull'apparecchio, ma niente di specifico in merito ad esso, a mio avviso se lo potevano risparmiare.
Caricabatterie: di quelli con porta USB, a questo punto valido per qualsiasi tipo di dispositivo, mi piace.
Cavo USB: Classico cavo utilizzabile per connettere il telefono al computer, e compatibile con il caricabatterie fornito, mi piace.
Auricolari: Non sembrano di ottima qualità, ma fanno egregiamente il loro lavoro, mi piace.
Telefono: Le dimensioni sono generose (143 x 72), ma devono supportare lo schermo da 5 pollici, lo spessore in cambio è ottimo (8.5). Il peso si fà notare (160), ma esso è legato alle dimensioni ed alla batteria da 2000 mAh (che purtroppo non si può smontare), sicuramente la zia non potrà più portare il telefono al collo come faceva con il suo nokietto.
Lo ho acceso e si è presentata la classica procedura Android di primo avvio, una volta terminata mi sembrava mancasse qualcosa ... non mi ha cheisto l'account GMAIL, senza problemi lo ho configurato passando per le impostazioni.
Finita la prima configurazione mi sono fatto un giretto, lo schermo non eccessivamente luminoso è rimasto leggibile posizionandolo a pochi centimetri da una dicroica alogena da 50 watt, ciò mi fà pensare che anche al sole sarà ottimo.
Installo l'ottimo Google Now, ma non riesco a far funzionare "OK Google Now" da desktop, ma solo all'interno dell'app di Google.
L'interfaccia utente di Huawey Emotion UI 3.0 non mi è piaciuta eccessivamente:
  • Mi sembra un'imitazione di IOS (odio le imitazioni, ognuno sia se stesso);
  • Mi manca l'app Drawer;
  • sono troppo abituato al classico GEL e lo è anche il babbo che dovrà dare le prime indicazioni d'uso alla zia. 
Quindi procedo con l'installazione di GEL. Provandolo ad avviare non ci riesco, un pop up sul telefono mi avvisa che per impostazione predefinita si avvia Emotion UI, seguendo le istruzioni ricevute vado in impostazioni -> applicazioni per cancellare le impostazioni predefinite, ma non è possibile, Da impostazioni -> Home riesco a selezionare però il Launcher che voglio io. Ora m l'interfaccia mi piace di più e "OK Google Now" funziona sempre.
Noto con piacere la barra delle impostazioni veloci che permette di effettuare cambi veloci di impostazioni.
In essa c'è una comoda impostazione di risparmio energetico che da allo schermo un interfaccia minimalista in bianco e nero e lascia attiva solo i servizi telefonici. In questo modo si riesce a raddoppiare la durata della batteria.
Sim Noverca
Adattatore da MicroSim a Sim
Il dispositivo ospita una mini-sim  quindi attenzione se si proviene da un telefono con Sim standard, una volta tagliata non si potrà più inserire nel vecchio telefono, a meno che non si compri un adattatore apposito, che dal cinese si trova sotto i 5 euro. Per trasformare la sim in mini-sim si può fare in casa con le apposite guide di cui il web abbonda, oppure recandosi in un negozio di telefonia, se il commesso è gentile ce la trasforma in un attimo, loro hanno un'apposita pinza, Nel mio caso si aveva per le mani una Sim di Noverca che sono già preparate per la trasformazione casalinga.
L'inserimento della Sim è agevole, ma non è prevista la molletta per il ritorno, quindi eventualmente toglierla è un po' più difficile, io mi sono aiutato con le unghiette di mia figlia.

Importante difetto, ma visto il prezzo dell'apparecchio ci può stare, è la presenza dello schermo in plastica, ciò obbliga l'uso delle odiose "plastichette" di protezione, senza le quali si graffierebbe con una facilità estrema.

Per ora è finita, vediamo come andrà la prova su strada.