venerdì 10 febbraio 2017

Attenti a Cardelmar ... io non li consiglio proprio ...anzi ...

La scorsa estate sono andato in vacanza nella meravigliosa Sithonia, come al solito abbiamo prenotato il volo, trovato una casetta ed affittato una macchina per goderci il meritato riposo.
Vacanza ottima, posti meravigliosi, prezzi imbattibili ... ma ...
Andando a restituire la macchina al noleggio mi sono stati contestati dei graffi sulla carrozzeria .... io ho lasciato correre, avevo fatto un'assicurazione integrale.
Vediamo però che è successo dopo.
i graffi riscontrati sull'autovettura.

A giugno avevo prenotato l'auto con Cardelmar, e mi ero assicurato di aver effettuato la prenotazione con assicurazione completa (starò in vacanza e voglio star tranquillo). Durante la fase di prenotazione scopro che Cardelmar rivende servizi di altri operatori ... non è la prima volta che mi capita, e non ho mai avuto problemi.

Finalmente si parte, si arriva all'aeroporto di Salonicco e vado da Goldcar a recuperare l'automobile. L'operatore vede la mia prenotazione e cerca di affibbiarmi una macchina più grossa e cara (senza riuscirci) e la loro assicurazione completa facendomi capire che con quella di Cardelmar in caso di problemi non avrò il traino e dovrò anticipare io le spese, per poi essere rimborsato (ahimè non lo avevo capito), ma resisto all'offerta. E parto con l'auto per andare a Sithonia.

La vacanza va bene, scopro che la Nissan Micra che mi hanno affibbiato pur avendo pochi km è più polmone di quanto dovrebbe essere ... ma sto in vacanza e non vado di fretta.

La vacanza procede bene e della Micra non posso lamentarmi.

Torno a restituire l'auto che viene controllata in ogni dettaglio, controllano anche se è presente la ruota di scorta, io tale controllo non lo avevo fatto quando l'avevo presa. Poi notano i graffi in foto (si tratta di due graffi verticali sullo sportello di sinistra, evidentemente in qualche parcheggio qualcuno è stato poco attento) e mi fanno firmare un verbale, ma a me che importa ho l'assicurazione.

In un paio di giorni arriva anche l'addebito sulla mia carta di credi di ben 250 euro, io cerco di capire come funziona, apro subito un ticket sul sito di Cardelmar e li chiamo al numero 0291294656 (delle chiamate non esiste traccia).

Come si vede il nei giorni successivi continua a sollecitare una risposta inutilmente (comincio ad arrabbiarmi).

Una risposta la trovo finalmente il 6 settembre, anzi due identiche, sarà per chiedere scusa del ritardo.
Mi stanno chiedendo allegati ed informazioni che ho già inviati loro, li chiamo e lo indico, mi dicono che va bene così. Ma io per lasciare traccia rispondo anche sul ticket.
Un'altra decina di giorni e mi rispondono al ticket.
Ma non riesco ad essere contento di ciò. 
Il 15 settembre, dopo un mese dall'apertura della pratica inoltrano la stessa al reparto competente.
Il 16 settembre chiudono il ticket perchè non hanno più ricevuto mie risposte.
Ma che domanda hanno fatto?

Veramente arrabbiato chiamo il numero 0291294656 chiedo spiegazioni, che non riescono a darmi, e chiedo la riapertura immediata del ticket. Non succederà mai.

Comincio a chiamarli mediamente una volta a settimana. Il ticket non viene aperto, invierò delle email all'indirizzo contatto@cardelmar.com, poi ad info@autoescape.it (Autoescape è l'azienda che da il servizio di Call Center italiano a Cardelmar).
Il ticket è ancora chiuso, ma qualcosa appare.

Continuo a chiamare con cadenza settimanale il numero 0291294656, ma la risposta è sempre la stessa ... Ci dispiace per il disguido, la sua pratica è in lavorazione in Germania.
Scopro così che Cardelmar, nonostante il nome, è un azienda tedesca.

Le chiamate continuano a cadenza settimanale, ma ormai dopo mesi la risposta è la stessa ... temo che mi rivolgerò ad un avvocato ...  a questo punto sono convinto di esser stato frodato dai tedeschi .... ma non erano gli italiani che davano le fregature?

Voi che fareste noleggereste mai un automobile da questi signori?
Intanto alla ricerca di un auto da noleggiare per le prossime vacanze non li ho presi in considerazione.

14/02/2016
Ho parlato con un avvocato, si è tirato indietro, per scrivere loro bisogna rivolgersi a:
Nella loro lingua e bisognerebbe essere pronti ad intentare una causa civile negli stati Uniti secondo le loro leggi.
Un'associazione di consumatori ,i ha dato la stessa risposta (praticamente).
Tutti e due mi hanno indicato di rivolgermi all'Autorità Garante  della Concorrenza e del Mercato
Così ho fatto aprendo la segnalazione W00060475 . Le speranza di rientrare dei miei soldi sono ormai nulle.